Regione Veneto

Giornata dedicata al ricordo di Adolfo Mattielli in occasione del 40° della morte dell'artista.

La giornata del 16-09-06, con la manifestazione "Ricordi itineranti" organizzata dal gruppo Soave in Arte grazie al vivo appoggio dell'Amministrazione Comunale e in particolare all'aiuto attivo dell'Assessore alla cultura Prof. Lino Gambaretto, ha polarizzato l'interesse dei cittadini soavesi. La mattinata ha visto protagonisti i luoghi cari al Mattielli, le vie, gli scorci, dove i presenti hanno rivisitato con emozione il panorama, i colori e l'atmosfera, fonte di ispirazione di tante tele del maestro. Il percorso è stato animato da riflessioni in itinere del critico PierAntonio Trattenero che ha parlato dello studio di ogni artista "come culla delle emozioni" da cui prendono inizio e vita le varie opere. E' stato quindi davvero emozionante soffermarsi davanti alla "stanza del Mattielli", ormai purtroppo con la struttura muraria in rovina, e cercare di ritornare almeno per un attimo a rivivere quel tempo. Il cammino, accompagnato da riflessioni verbali, ha proseguito fino al terzo cortile del Castello per un breve momento conviviale, grazie alla generosità di Regina e Riccardo dell'Hotel Regina, del panificio Felisi e delle cantine: Balestri Valda, Castello, Coffele, Mainente, Monte Tondo, Pieropan e Roncolato.
Nel pomeriggio l'incontro culturale sull'"Uomo-Artista Adolfo Mattielli", presso la chiesa di Santa Maria dei Domenicani, ha concluso in modo pienamente gratificante la giornata ; un grazie sincero al numeroso pubblico presente che ha ascoltato con interesse gli interventi degli esperti. Mons. Giuseppe Rossi ha esposto una relazione chiara e sentita su Adolfo Mattielli affreschista, mentre la dottoressa Valentina Menini ha estrapolato dalla sua tesi un quadro esauriente su Adolfo Mattielli pittore.
Cornice del convegno erano alcune opere del Maestro messe a disposizione da privati cittadini tramite la mediazione del sig. Gianfranco Guadin, e a loro va un sentito grazie. Le opere non erano numerose, ma sufficienti per far ricordare l'Uomo-Artista che ha respirato l'aria di Soave e ha gustato con gli occhi e con il cuore, gli aspetti umani della sua gente.
Il convegno è stato presentato con sensibilità e competenza dalla prof. Marilisa Dal Bon. A ricordo della significativa giornata è stato distribuito, un libretto edito per l'occasione, che riproduce il fascicolo scritto dal Mattielli nel 1925 (a uso del visitatore) sul Castello di Soave. In ogni pagina sono riportate frasi dell'artista stampate con la calligrafia del maestro.
Tutto ciò è stato possibile anche con l'aiuto concreto della ditta " ITALEDIL- del Gruppo Bonazzi ".
Un pensiero riconoscente al Sindaco Giorgio Magrinelli sempre presente alle attività del Gruppo, all'Assessore alla cultura Prof. Lino Gambaretto, alla Pro Loco, ai componenti del gruppo Soave in Arte e a tutti coloro che hanno condiviso questo particolare evento.
 
Presidente gruppo "Soave in Arte"
Dialma Seno Martello
torna all'inizio del contenuto