Regione Veneto

Città gemmellata Claye-souilly, Soave


L'amitié entre Soave et Claye-Souilli s'est aussi scellée au champagne. De gauche à droite: André Darfeuille, Martine Albarello, Yves Albarello, Giorgio Magrinelli et son épouse.



De nombreux commerçants Clayois avaient été associés auc festivités. Dans le cas de La Cigogne d'Or, quand on sait que sa patronne est d'origine portugaise, c'était vraiment l'Europe qui se concrétisait.
 
 
Claye-Souilly si trova nella grande periferia ad est di Parigi, a circa una trentina di chilometri dalla capitale francese, alle porte della " Brie " tra la Marna e la Senna. La BRIE è formata da una fertile pianura calcarea ricoperta di limo depositato dai due fiumi. Zona famosa per le grandi superfici coltivate a frumento, a barbabietola da zucchero e a pascolo; l'allevamento delle mucche da latte e la produzione del famoso formaggio "brie" di pasta morbida fermentata. 
La città è' un grosso centro urbano che si è sviluppato soprattutto nell'ultima metà del secoloXX sulla direttrice che corre dall'aeroporto di Parigi, Roissy "Charles de Gaulle" alla città di Meaux, che dista 14 km, capoluogo del dipartimento "Seine et Marne"; nelle vicinanze di Claye-Souilly ci sono altresì: il complesso espositivo di "Villepinte"; il Parco naturale e del tempo libero di "Jablines"i parchi di divertimento "ASTERIX" e "DISNYLAND PARIS". 
L'unico edificio storico è la chiesa parrocchiale del XVII sec. dedicata a Santo Stefano. Un corso d'acqua attraversa la città passando proprio vicino alla sede municipale e arriva fino a Parigi per gettarsi nella Senna, vicino alla Piazza della Bastiglia: è il "Canal de l'Ourc", navigabile e dotato di un porto fluviale per battelli da diporto e i cui argini permettono di arrivare alla metropoli a piedi o in bicicletta, immersi nell'ombra di piante che lo fiancheggiano; è la foresta regionale di Claye-Souilly, un parco naturale protetto di 330 ettari.
La città conta circa quindicimila abitanti e la sua vicinanza alla capitale, Parigi, le assegna la caratteristica di città residenziale con peculiarità economiche e commerciali terziarie molto dinamiche: un ipermercato inserito in un centro commerciale comprendente importanti ditte nazionali ed internazionali . 
Prima del gemellaggio tra le due amministrazioni comunali c'è stato il gemellaggio culturale tra due cori, il coro "Città di Soave" e il coro di voci miste " Claye-Vocale", che si sono incontrati più volte in occasione dello svolgimento delle loro rassegne canore, a Soave e a Claye-Souilly, negli anni immediatamente precedenti.
I coristi hanno subito instaurato un rapporto d'amicizia duraturo e spontaneo che ha portato alla conoscenza delle due amministrazioni e che è sfociato al gemellaggio vero e proprio. 
Le celebrazioni si sono svolte a Soave durante la Festa del Vino, il 23 maggio 1999 e a Claye il 22 aprile 2000, alla presenza dei due sindaci,Giorgio Magrinelli e Yves Albarello, e delle delegazioni dei due Consigli Comunali.
" Questo gemellaggio rappresenta una grande opportunità per i giovani", " La commune de Claye-Souilly s'est jumellée avec Soave, cité médiévale du Nord de l'Italie dont les remparts et le vin - l'un des plus célèbres de l'Italie - sauront vous charmer" .
I rapporti tra le due amministrazioni non si sono limitati alle celebrazioni ufficiali del gemellaggio, ma si sono intensificati anche i rapporti umani di amicizia tra le persone che hanno avuto la possibilità di conoscersi a fondo.
Le due amministrazioni si scambiano continuamente notizie del loro operato tramite i loro bollettini " SOAVE INSIEME" e "VIVRE à CLAYE-SOUILLY" , che si possono consultare in biblioteca.
Nel corso dei due anni si sono succeduti degli scambi culturali tra studenti di Soave e i loro coetanei; quest'anno si sta organizzando uno scambio con due classi delle scuole medie. Una cinquantina di ragazzi avranno la possibilità di avere dei rapporti epistolari con i loro coetanei francesi, poi, nella primavera prossima, ospiteranno e saranno loro stessi ospiti presso le famiglie dei loro corrispondenti.


Prof. Alberto Ambrosi
torna all'inizio del contenuto